Benvenuto sul sito della Corte d’Appello di Bologna

Corte d’Appello di Bologna - Ministero della Giustizia

Corte d’Appello di Bologna
Ti trovi in:

Misure per la prevenzione della diffusione del contagio da coronavirus

Dettaglio notizia

Notizie Avvisi 27 febbraio 2020

Contenuto della notizia

Estratto delle indicazioni inviate il 27 febbraio 2020 dal dirigente amministrativo, via mail, a Magistrati e Personale amministrativo della Corte d'Appello:

Su indicazione del Sig. Presidente Dott. Aponte, assicuriamo che l'Ufficio segue costantemente le indicazioni delle Autorità, per l'adozione delle misure  necessarie per la prevenzione del contagio da coronavirus.
Riporto le principali iniziative:
- decreto adottato congiuntamente con la Procura Generale il 24 febbraio (pubblicato sul sito della Corte d'Appello), anche per limitare l'affluenza di utenti; come ho già segnalato  -ad oggi- non risulta emanato un provvedimento che consenta agli Uffici giudiziari di sospendere le udienze e le altre attività istituzionali, mentre sono sospese le attività formative, i seminari, i convegni, al fine di evitare significative concentrazioni di persone;
- sono state diffuse le raccomandazioni del Ministero della Salute e con l'occasione si riportano di seguito i link ai siti istituzionali che si consiglia  di tenere monitorati, con particolare riferimento alle indicazioni e ai comportamenti da seguire: Ministero della Salute   http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus
Istituto Superiore di Sanità  https://www.epicentro.iss.it/coronavirus ;
- sono stati affissi i cartelli con le indicazioni del Ministero della Salute per la corretta igiene delle mani;
- il Capo Dipartimento dell'Organizzazione giudiziaria ha già attivato, tramite le Prefetture, l'acquisto centralizzato di "dispositivi di protezione individuale" e di materiale igienico sanitario;
- all'Impresa di pulizie è già stato chiesto di intervenire con le modalità ed i prodotti di pulizia indicati nella nota DOG prot. 38651 del 24 febbraio;
- l'Ufficio del Consegnatario sta provvedendo all'acquisto di "eliminacode", quale ulteriore misura per evitare il sovraffollamento degli spazi;
- allego copia della circolare DOG diffusa ieri sera, nella quale si fa riferimento, tra altro, alla Direttiva n.1 del 25 febbraio, del Ministro per la Pubblica Amministrazione e riporto le raccomandazioni del Capo Dipartimento:
§ - attenersi alle informazioni di prevenzione e al decalogo comportamentale elaborato dal Ministero della salute, contenuto nella circolare 22 febbraio 2020 dell’Ufficio 5, prevenzione delle malattie trasmissibili,  del Ministero medesimo (sul relativo sito);
§ - attenersi alle indicazioni contenute nella cartellonistica predisposta sempre dal Ministero della Salute (e già affissa in questo Ufficio, come sopra ricordato); § - adottare comportamenti fondati sulla corretta conoscenza del fenomeno e sull’adozione di adeguate misure di profilassi, con invito all’acquisizione di informazioni da fonti istituzionali,  in particolare, l’apposito focus continuamente aggiornato e disponibile sul sito del Ministero della salute all'indirizzo web che ho già richiamato: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus;
§ - al verificarsi di casi sospetti - ai sensi della citata circolare 22 febbraio 2020 del Ministero della salute - che coinvolgano dipendenti di questo Ufficio, il Capo Servizio li segnali immediatamente al dirigente amministrativo e al Gruppo interno di riferimento, affinchè l'Ufficio possa, a sua volta, immediatamente, farne segnalazione al Dipartimento di prevenzione della ASL competente, nonché darne notizia all’unità di crisi interdipartimentale – Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi e Dipartimento per gli affari di giustizia, al fine di assicurare il necessario raccordo con l’unità di crisi istituita presso il Ministero della salute e la Protezione civile nazionale.

Per le CANCELLERIE: adottare misure organizzative, informandone l'utenza, per evitare il sovraffollamento, anche segnalando che si sta operando uno scaglionamento degli accessi; assicurare la frequente areazione dei locali; mantenere l'adeguata distanza, secondo le indicazioni fornite dall'Istituto Superiore di Sanità. È una situazione che può continuamenti evolversi, per questo è indispensabile monitorare i siti internet istituzionali.
Il Presidente Dott. Aponte è in contatto costante con il Capo Dipartimento DOG e gli altri Uffici del Distretto ed ogni aggiornamento verrà tempestivamente inviato ai Dipendenti.
Ringrazio Tutti per la collaborazione: in una situazione di emergenza come quella attuale, è FONDAMENTALE LA COLLABORAZIONE DI CIASCUNO, sia nell'adottare i comportamenti prescritti, sia nel rimanere costantemente informati ed informare colleghi e utenti; inoltre, eventuali provenienze-transiti nelle aree individuati nei Decreti Legge relativi (attualmente il n.6 del 2020) o contatti con persone provenienti da quelle aree, vanno comunicati  all'Ufficio, ai sensi dell'art. 20 del D. lvo 81/2008, anche per la conseguente informativa all'Autorità sanitaria competente, ai fini della salvaguardia della salute del luogo di lavoro.

 

Scarica il documento - Circolare DOG

Torna a inizio pagina Collapse